Tid  2 timmar 50 minuter

Koordinater 1509

Uploaded den 30 januari 2019

Recorded januari 2019

-
-
492 m
54 m
0
2,1
4,3
8,56 km

Visad 164 gånger, ladda ned 7 gånger

i närheten av Case Soprane, Liguria (Italia)

La Via dell'Ingegnere (o Via dell'Inzegnè, Giro dell'Ingegnere, Anello dell'Ingegnere ecc ecc) è un classico percorso nell'aspro entroterra del Beigua, tra Arenzano e Cogoleto.

Leggenda narra che agli inizi del '900 fosse allo studio un acquedotto per la captazione delle acque dei torrenti Lerca e Negrone. L'ingegnere addetto allo scopo realizzo così questo itinerario per potersi spostare agevolmente (per modo di dire...) da una valle all'altra.
Da qui il nome del percorso.

Lasciata l'auto tra Case Motta e Case Campo (strada stretta e posti molto risicati) ci incamminiamo lungo l'asfalto verso queste ultime.
Arrivati all'ultima abitazione teniamo la destra per prendere una mulattiera pietrosa (sbarra per i veicoli) che sale a tornanti.
Ignoriamo un primo bivio a destra (sentiero "Stella Bianca") per prendere il secondo, sempre a destra (non molto evidente).
Guadagniamo velocemente quota con una serie di stretti tornantini, dopo di che il sentiero si fa lineare, ma sempre in modesta salita.
Ignoriamo una deviazione a sinistra (ancora sentiero "Stella Bianca") e passiamo il riparo Ciasubellu quasi senza vederlo, essendo alcuni metri sotto il nostro percorso.
Proseguiamo a mezza costa, su sentierino a tratti stretto e ingombro a monte dalla vegetazione esuberante. Qua e la, anche qualche albero caduto da scavalcare.
Dopo circa 2km si scende dolcemente, perdendo una cinquantina di metri di quota e passando l'impluvio asciutto del Rio Paramosche e quello quasi asciutti del Rio Lerbin.
Proseguiamo, ora praticamente in piano, passando poi attraverso un caratteristico intaglio roccioso presso la Costa di Lerbin.
Superato anche l'impuvui asciutto del Rio Giassu de Vacche affrontiamo un ripido strappo che spiana in corrispondenza del bivio a destra per la così detta "scorciatoia Bricassu" (percorso EE con tratti esposti attrezzati da funi metalliche, porta direttamente al Ponte Negrone con un risparmi di tempo tra i 30 ed i 45 minuti rispetto al nostro itinerario) che ignoriamo per proseguire dritto in salita più moderata.
In breve tempo raggiungiamo la selvaggia gola del Rio Cu du Mundu (un nome che è tutto un programma!) che guadiamo non senza difficoltà a causa dell'acqua alta.
Un'ultimo tratto di salita ci porta al punto più alto del nostro percorso, dove è situata una panca detta "Pose du Campanin" (letteralmente "la sosta del campanile", perchè da questo punto è visibile a valle la chiesa di Lerca).
Appena dopo teniamo la destr al bivio e cominciamo una rapida discesa a tornantini che ci porta sulla sponda sinistra del Rio Negrone.
Affrontiamo un primo guado nel punto di confluenza col rio Rio Cu du Mundo (acqua alta anche qua) e un secondo poco dopo (più agevole) per passare sulla sponda destra.
Un ultimo tratto di discesa e siamo al "monumentale" Ponte Negrone, che sorge nel punto dove il rio Negrone e il rio Leone si incontrano per formare il torrente Lerone.
Sotto di noi graziosi specchi d'acqua simili a marmitte sarebbero invitanti per un bagno...se non fosse Gennaio!
Continuiamo praticamente in piano lungo il sentiero, ora più largo, che serpeggia passando su ponticelli alcuni rii secondari fino a giungere in località Case Freghee, dove andiamo a destra al bivio per prendere un sentierino meno agevole che ci fa scendere verso il Lerone, che passiamo su un curioso ponte di legno (all'apparenza non molto solido, ma in realtà ottimo).
Un ultimo tratto in piano, passando per il Pian della Nave, ci riposta in Via Val Lerone dove abbiamo lasciato l'auto.

Segnavia: I rossa in campo bianco.
Percorso bello e indubbiamente suggestivo, per la maggior parte del tempo in ambiente aspro e brullo.
Il sentiero, a tratti stretto e lievemente esposto, potrebbe non essere indicato a chi soffre di vertigini.
Guadi difficoltosi in caso di acqua alta.
Percorso il 13 Gennaio 2019.
bild

Partenza da Campo, frazione di Arenzano

Partenza da Campo, frazione di Arenzano
bild

Case Soprane

Case Soprane
bild

Inizio del sentiero

Inizio del sentiero
bild

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
bild

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
bild

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
bild

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
bild

Vista

Vista
bild

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
bild

Passaggio praticamente asciutto sul Rio Lerbin

Passaggio praticamente asciutto sul Rio Lerbin
bild

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
bild

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
bild

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
bild

Caratteristico intaglio roccioso presso la Costa di Lerbin., visto dalle spalle

Caratteristico intaglio roccioso presso la Costa di Lerbin., visto dalle spalle
bild

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
bild

Passaggio asciutto sul Rio Giassu de Vacche

Passaggio asciutto sul Rio Giassu de Vacche
bild

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
bild

Cartello presso il Rio Cu du Mundu

Cartello presso il Rio Cu du Mundu
bild

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
bild

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
bild

Guada alla confluenza tra il Rio Cu du Mundo ed il Rio Negrone

Guada alla confluenza tra il Rio Cu du Mundo ed il Rio Negrone
bild

Guado sul Rio Negrone

Guado sul Rio Negrone
bild

Ponte suo Rio Negrone

Ponte suo Rio Negrone
bild

Ponte suo Rio Negrone

Ponte suo Rio Negrone
bild

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
bild

Ponticello sul Rio Negrone

Ponticello sul Rio Negrone
bild

Un tratto del percorso

Un tratto del percorso
bild

Rientro a Campo

Rientro a Campo

Kommentarer

    You can or this trail