Ladda ned

Avstånd

20,64 km

Höjdökning

1 308 m

Svårighetsnivå

Medel

Höjdsänkning

1 308 m

Max elevation

2 714 m

Trailrank

64

Min elevation

1 738 m

Trail type

Loop

Moving time

6 timmar 51 minuter

Tid

8 timmar en minut

Koordinater

3774

Uploaded

6 augusti 2021

Recorded

augusti 2021
Share
-
-
2 714 m
1 738 m
20,64 km

Visad 221 gånger, laddats ned 3 gånger

i närheten av Riale, Piemonte (Italia)

Il bacino artificiale del Lago dei Sabbioni, (2460 m.), è senza dubbio il più importante della Val Formazza ed uno tra quelli con maggiore capacità di invaso dell’intero arco alpino. La conca che lo ospita è dominata da importanti cime come la Punta d’Arbola, l’Hosandorn ed il Blinnenhorn. Nella zona, molto frequentata da escursionisti ed alpinisti, sono presenti numerosi rifugi alpini. L’escursione descritta porta a transitare da alcuni di essi ed ha come meta finale la sosta per il pranzo al rifugio CAI Somma.
Giunti a Riale, in alta Val Formazza, si lascia l’auto nel parcheggio (a pagamento 4€ giornalieri) nei pressi della diga del Lago di Morasco. Si sale alla diga e si costeggia tutto il lago sino a giungere ed a transitare davanti alla stazione di partenza della funivia di servizio ENEL. Risalendo su pascolo, il sentiero arriva ad un guado in cui sono presenti dei tubi per facilitarne l’attraversamento. Dopo averlo superato, ad una deviazione si prende l’indicazione per Alpe Bettelmatt – Passo del Gries. In breve, si accede alla piana del Bettelmatt e, nei pressi dell’omonimo alpeggio (famoso per il rinomato formaggio Bettelmatt che si produce), si devia per seguire le indicazioni per il Piano dei camosci ed il Lago dei Sabbioni. All’inizio del Piano dei Camosci si transita nei pressi del rifugio Città di Busto. Attraversato tutto il Piano, si è ormai in vista della diga e, seguendo l’indicazione Lago dei Sabbioni, si arriva al lago. Si continua costeggiando il lago in direzione del rifugio Claudio Bruno ma, giunti ad una deviazione (in cui è presente un paletto di metallo, si scende a sinistra. Questo sentiero, generalmente usato da chi effettua la salita alla Punta d’Arbola, consente di stare bassi sul lago e di arrivare sotto al rifugio Claudio e Bruno in una zona che un tempo era occupato dal ghiacciaio che scendeva dall’Hosandhorn. Ora, su terreno morenico e seguendo gli omini presenti, si sale al rifugio e da lì percorrendo il sentiero alto si ritorna alla diga. Attraversata e risalito il versante opposto si trovano le indicazioni per il rifugio CAI Somma posto in posizione molto panoramica sul lago e la punta d’Arbola.
Per il rietro, tornati agli edifici sopra alla diga e nei pressi dell’ex rifugio Morres si trovano le indicazioni per scendere a Morasco. Giunti all’altezza del baitello del pastore, Zum Stock, si può scegliere se scendere lungo il vecchio ed esposto sentiero (non più consigliato per la caduta di massi), o se deviare sul nuovo tracciato. In ogni caso si ritorna a costeggiare il lago di Morasco sino a Riale.
Waypoint

Partenza dalla diga di Morasco

Waypoint

Deviazione

Waypoint

Deviazione

Waypoint

Arrivo alla piana del Bettelmatt

Waypoint

Deviazione

Waypoint

Alpe Bettelmatt

Waypoint

Piana dei Camosci nei pressi del Rifugio Città di Busto

Waypoint

Ambiente

Waypoint

Deviazione

Waypoint

nei pressi della diga Lago dei Sabbioni

Waypoint

Diga Lago dei Sabbioni

Waypoint

Deviazione

Waypoint

Rifugio Caudio e Bruno

Waypoint

Deviazione

Fjällstation

Rifugio CAI Somma Lombardo

Waypoint

Deviazione

Kommentarer

    You can or this trail